MMA

Le MMA (acronimo per Mixed Martial Arts) sono un sport a contatto pieno derivato dal Valetudo brasiliano.

Il termine “Valetudo” (dal portoghese vale tudo = vale tutto) identifica un regolamento per combattimenti interstile, nato in Brasile a metà dello scorso secolo, che permette sia l’utilizzo di tecniche di percussione ( striking ) e lotta ( grappling ).

Le limitazione sono minime e le protezione ridotte all’essenziale: paradenti, guanti a dita libere e conchiglia.

Nel 1993, il circuito di Valetudo UFC (Ultimate Fighting Championship) introdusse questa forma di competizione negli USA e gli americani diedero al valetudo il nome di Mixed Martial Arts.

I primi  UFC furono organizzato dalla famiglia Gracie, erano eventi in cui in un unica serata gli atleti dovevano vincere più incontri per raggiungere il titolo di campione. Nelle prime 4 edizioni si distinse Royce Gracie vincendo 3 competizioni e facendo conoscere a mondo esterno il Jiu Jitsu Brasiliano.

Negli Stati Uniti Royce Gracie viene generalmente riconosciuto come la figura chiave nella creazione delle arti marziali miste.

In una competizione di MMA gli atleti possono vincere per KO, sottomissione o per decisione dei arbitrale.

L’unica Federazione Internazionale riconosciuta dal CIO (Comitato Olimpico Internazionale) che gestisce le MMA è la FILA. In italia l’ente ufficiale di gestione delle competizioni di MMA, sotto il nome di Combat Grappling è la FIGMMA.

Il Rio Grappling Club Carrara si dedica anche allo studio delle MMA, forte di atleti agonisti in discipline come il BJJ, la Boxe e la Muay Thai.